Ecco come cambierà Facebook

Pubblicato il 25 Gennaio 2018

Ci sono delle novità in casa Facebook che non passeranno inosservate agli utenti del web e agli addetti ai lavori per svariati motivi. Vediamo come è cambiato l'algoritmo di Facebook.

  • Meno post di associazioni, pagine sponsorizzate e siti di news: questa svolta di Facebook ha comportato una perdita del titolo in borsa del 4%.
     
  • Bye bye feed filler: la parola d'ordine del nuovo facebook sarà pulizia. I contenuti che intasano di più la timeline degli utenti e cioè quelli pubblici, i video e altri post di editori e di aziende, saranno rimossi o compariranno di meno, per evitare l'attrazione di hater e troll. Pulizia e minore dispersione dei contenuti andranno però a scapito del tempo trascorso sugli utenti su Facebook?

    Le pagine avranno un calo della reach, della durata delle visualizzazioni nei video e del traffico? L’impatto varierà da pagina a pagina, a secondo della tipologia dei contenuti creati e di come gli utenti interagiscono con questi. Le pagine in cui si registra una bassa interazione con i post, potrebbero assistere ad una maggiore riduzione nella distribuzione. Saranno meno sotto l'occhio del ciclone le pagine in cui i post generano conversazioni tra amici. 
  • Vedremo ancora i post delle pagine che seguiamo? Sì. Per farlo, sarà necessario flaggare l'opzione mostra per primo nelle preferenze del newsfeed.

Ecco svelate le novità di Facebook e come affrontare le varie situazioni del caso. Se ci saranno sviluppi, vi informeremo!

 

Scritto da Manuela Addeo